Catalogo - Scheda titolo

Marco Gobetti
La tragedia della libertà

Recitativo liberamente ispirato
al saggio di Friedrich Nietzsche
"Sull’avvenire delle nostre scuole",
con suggestioni da Omero,
Eschilo, Sofocle ed Euripide

Prefazione di Anna Delfina Arcostanzo

Edizioni SEB27
Tamburi di Carta - 14
ISSN 2280-9236
Formato: 12x20
Pagine: 68
Anno: 2014
ISBN: 978-88-98670-04-8
Prezzo: €11,00

Di come lo Stato impose la chiusura delle scuole; e, per fare eseguire l’ordinanza, ufficiali dell’esercito furono nominati presidi; e in una scuola, nel giorno del commiato, accadde un imprevisto: di come, quando e perché quattro studenti, avendo sbranato un preside, cambiarono vita e nome...
ovvero:
per la creazione di un nuovo mito.
 
Quattro studenti provano di nascosto, davanti a un gruppo di amici fidati, le dichiarazioni che renderanno il giorno in cui verranno arrestati. Dalle loro parole si scopre perché stanno scappando, perché hanno mutato i loro nomi in Antigone, Ecuba, Edipo e Dioniso e quale segreto celano le loro maschere. La riunione clandestina inizia con l’ascolto di una registrazione che i quattro hanno portato con sé. È l’ultima lezione del loro insegnante di Greco e di Latino, in cui il professor Federico si scaglia contro la monarchia imprenditoriale, il mercato schiavistico del lavoro, la deformante statalizzazione della cultura e la futura formazione scolastica sul web, senza maestri; auspica un’era dionisiaca e inneggia alla clandestinità di vita e di studio. Il preside irrompe in classe pistola in pugno e lo dichiara in arresto. Un testo da leggersi per sé o da dirsi ovunque (in treno, al tavolo di un bar, sulle panchine di un parco…), scritto in una lingua tesa a creare nuove oralità e aperta a contaminazioni musicali; una riflessione sul diritto allo studio, la violenza e la libertà, alla luce di un inedito mito contemporaneo.

MARCO GOBETTI. Drammaturgo, attore e regista attivo dagli anni Novanta, coniuga da sempre l’attività di prosa su strada a quella nei teatri. A partire dal 2000 inventa il Teatro Stabile di Strada®, con cui tenta di contaminare il sistema teatrale, e fonda la Compagnia Marco Gobetti. Tra i principali lavori del suo repertorio: Lo StagnoLa memoria non è mai cimiteroVoglio un pappagalloIn-ec-cessoCristo muore in fabbrica: è solo un altro incidente L’anciové sota sal Bestiame etimologico; 1863-1992 Di Giovanni in oltre  L'epigono. Il testo Un carnevale per Sole e Baleno vince l’edizione 2014 del premio NdN (Network drammaturgia nuova) e sarà edito rivisto e ampliato in questa stessa collana nel 2015. Negli ultimi anni un’intensa collaborazione con lo storico Leonardo Casalino, tesa a sviluppare metodi per raccontare la Storia oralmente, ha portato alla realizzazione di progetti come Lezioni recitate e dei volumi Lezioni recitabili (2012) e Raccontare la Repubblica (2014), entrambi pubblicati da Edizioni SEB27.

Volumi collegati

Lezioni recitabiliRaccontare la RepubblicaUn carnevale per Sole e Baleno