Catalogo - Scheda titolo

Aa. Vv.
George Sand. Scritti sul teatro

I burattini di Nohant

A cura di Giovanni Moretti,
Introduzione di Guido Davico Bonino

Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare

Edizioni SEB27
Linea Teatrale - 12
Formato: 14x21
Pagine: 152
Anno: 2010
ISBN: 978-88-86618-76-2
Prezzo: €12,50

È un omaggio alla curiosità questa raccolta di pagine di Geoge Sand sul teatro, alcune delle quali pubblicate per la prima volta in traduzione italiana. Curiosità del fare e del far vedere; curiosità per gli aspetti più creativi di un gioco che sa farsi teatro, di un intrattenimento privato che sa confrontarsi col pubblico. Curiosità per la scintilla inventiva dell’improvvisazione; per una perfezione tecnica cercata per favorire al massimo una libertà espressiva radicata nel popolare ma per proiettarsi nella satiria e nella letteratura. Autrice prolifica di romanzi e testi teatrali, madre di Maurice – l’autore di Masques et Bouffons (1860), primo studio storico e critico sulla Commedia dell’Arte – proto-femminista, George Sand è un’anticonformista per vocazione. E anticonformista è anche la sua posizione verso il teatro d’attore e il teatro di burattini, dove convergono riflessione teorica e pratica costante. Le riflessioni di George Sand sull’improvvisazione teatrale come sorgente di naturalezza e verità scenica paiono anticipare i grandi maestri del Novecento (da Stanislavskij a Copeau), in un’ottica di grande modernità secondo cui ogni replica di uno spettacolo – sia si tratti di teatro d’attore o di burattini – è unica, il testo è un pre-testo su cui esercitare ogni volta modifiche e miglioramenti, e la figura dell’interprete-autore, vigile e creativo in ogni istante della messa in scena, è il punto di contatto possibile, se non necessario, tra l’artigiano e l’artista, tra il grande burattinaio e il grande attore.
 
George Sand, Scritti sul teatro: Capitoli inediti de L’histoire de ma vie; Da Balocchi e Misteri; Da L’Uomo di Neve; Il Teatro e l’Attore.
 
Interventi di: Alfonso Cipolla, Guido Davico Bonino, John McCormick, Giovanni Moretti.