Catalogo - Scheda titolo

Aa. Vv.
Libertà vo' cercando

Il lavoro del Teatro Nucleo
nel Carcere di Ferrara

A cura di Horacio Czertok,
Prefazione di Andrea Pugiotto

Edizioni SEB27
Linea Teatrale - 13
ISSN 2785-6372
Formato: 14x21
Pagine: 160
Anno: 2022
ISBN: 978-88-98670-74-1
Prezzo: €15,00
Titolo momentaneamente non disponibile

PREVISTO PER NOVEMBRE/DICEMBRE 2022
 
Può il teatro generare vincoli positivi tra la popolazione del carcere e la città? È possibile per persone senza una cultura specifica creare un teatro di qualità? Da oltre quindici anni la città di Ferrara ha affidato a una compagnia teatrale la responsabilità di creare una relazione positiva necessaria tra la popolazione detenuta, i lavoratori del carcere e i cittadini. Se intrisi di pregiudizi, quei legami diminuiscono le possibilità di reinserimento e intristiscono una vita già molto dura. Il teatro, con il suo essere creato nella relazione qui e ora, tra attori e spettatori, abbate steccati e distanze, impone nuovi paradigmi. Per la prima volta i cittadini, inclusi studenti dei licei e dell’università, sono entrati nel carcere e hanno toccato una vita altrimenti solo immaginata. Per la prima volta dei detenuti in esecuzione penale sono usciti dal carcere e si sono presentati ai cittadini nel miglior teatro della città. Col tempo le prime volte sono diventate una prassi consolidata. Questo libro racconta a più voci la storia di un percorso riuscito, che fino a oggi perdura con l’ottimismo della pratica, superando crisi, conflitti e persino una pandemia. Si è accesa una luce dietro le sbarre, quella dell’arte che i condannati tengono viva.
 
Interventi di: Antonio Amodio, Stefania CarnevaleTeresa Cupo, Horacio Czertok, Martina D'Amore, Agnese Di Martino, Tommaso Gradi, Marco Luciano, Furio Marchini, Anna Maria Romano, Mariangela Siconolfi.